Def, Tria scrive all'Ue: "Puntiamo alla crescita, in seguito riduzione deficit"

Il ministro dell'Economia, Giovanni Tria, entra nei dettagli della manovra in una lettera inviata alla Commissione Ue sui nuovi obiettivi di finanza pubblica. L'insieme di misure della manovra di governo porterà "un aumento della crescita all'1.5 per cento nel 2019 per arrivare all'1.6 e l'1.4 negli anni successivi", spiega Tria che poi prosegue. "E' una manovra coraggiosa e responsabile che punta alla crescita e al benessere dei cittadini e assicura in seguito un profilo di riduzione del deficit, che passerà dal 2.4% del 2019 al 2.1% del 2020 per chiudere all'1.8% del 2021".