De Magistris su Salvini: "Pensava di essere il nuovo Mussolini, si è suicidato"

"Pensava di essere il nuovo Mussolini, si è bruciato da solo e si è suicidato". Così il primo cittadino di Napoli Luigi De Magistris commenta le mosse di Matteo Salvini che hanno portato alla crisi di governo. Poi il sindaco si abbandona a una previsione: "A dicembre sia Renzi che Salvini al 30 per cento".