Berlusconi, De Benedetti: "L'ho definito imbroglione? E' la Cassazione ad averlo condannato come tale"

Così l'ingegnere al Festival di Dogliani: "Io duro con lui? Stupito per lo stupore"

Carlo De Benedetti dal palco del Festival di Dogliani tornando sulla polemica nata dalle sue parole su Silvio Berlusconi. "Che uno sia malato o no le mie opinioni su di lui sono le stesse da 30 anni". "Tutti sanno - continua l'ingegnere - che è stato mio avversario sul piano degli affari. Marina non vale la pena di commentarla, poverina. Sugli altri sono rimasto stupito dello stupore. Penso che Berlusconi sia stato negativo per il Paese. E vorrei chiedere: cosa ha lasciato al paese? Quali valori ed esempi?" "Mi hanno attaccato perché l'ho definito 'imbroglione' - ha concluso - ma è stata la Cassazione ad averlo condannato come tale. Cosa c'è di peggio che avere corrotto un giudice?".