Davigo: Più devianza in classe dirigente che in periferie
Per fare politica necessario "rigore morale, difficile da accertare"

Per fare politica è necessario "rigore morale, che è più difficile da accertare della competenza". E' il monito del presidente dell'Anm, Pier Camillo Davigo, intervistato da Giovanni Floris a 'di Martedi' su La7. "Non credo che si debba mai generalizzare ma certamente i tassi di devianza della classe dirigente sono molto più elevati rispetto ai numeri rispetto alle zone suburbane di maggiore devianza", ha sottolineato Davigo, "qualcuno dice che io non rispetto il principio di innocenza, io dico che la politica dovrebbe valutare autonomamente gli elementi di prova a prescindere dall'esito di un procedimento penale. Non c'è bisogno di aspettare la sentenza del giudice".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata