Cuperlo tenta ultima carta: Via a congresso e primarie entro 15/7
"In questa vicenda nessuno si senta sconfitto, potremmo esserlo un poco tutti"

"Mi permetto di avanzare questa proposta: in questa vicenda nessuno si senta sconfitto, potremmo esserlo un poco tutti. Proviamo a stupire noi stessi: avviamo il congresso, con le procedure, le regole, il confronto politico programmatico, poi affrontiamo insieme le amministrative e chiudiamo il percorso con le primarie entro la prima parte del mese di luglio. Luglio non è un'offesa verso nessuno né una violenza sulle regole, potrebbe essere lo spiraglio per salvare questo simbolo e questa comunità". E' questa la proposta avanzata da Gianni Cuperlo, intervenendo nella direzione del Pd.

Cuperlo ha chiesto quindi al presidente Pd Matteo Orfini, attuale reggente del partito, di valutare la fattibilità della sua proposta anche magari sospendendo i lavori per sottoporla anche "a chi non c'è".

 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata