Crisi, Napolitano: Disciplina fiscale imperativa, Italia fa sua parte

L'Aja (Olanda), 24 ott. (LaPresse) - "Oggi, l'attenzione dell'Europa è concentrata sul ciclo economico, sulla crisi finanziaria particolarmente legata al debito sovrano e sulle conseguenti pressioni sulla moneta unica. Questa situazione rende imperativa la disciplina fiscale - e l'attuale Governo italiano sta facendo la sua parte - con decisione. Sosterremo il peso del nostro debito pubblico per il bene della nostra economia. E ci aspettiamo altrettanto dai nostri partner. Allo stesso tempo non torneremo indietro sulla visione comune e sulla solidarietà europea: o ce la faremo tutti, assieme, oppure la sconfitta di qualsiasi membro sarà la sconfitta di tutti". Lo ha detto il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel brindisi al pranzo offerto da sua maestà la regina Beatrix al termine della prima giornata della visita di Stato nei Paesi Bassi.

"Il rigore - ha continuato - non rappresenta una scelta, ma una necessità. Non è fine a se stessa. Serve a raggiungere il risultato finale di stabilità e crescita, di prosperità e benessere dei nostri popoli. Assieme, dobbiamo sviluppare le nostre economie e creare occupazione specialmente per i giovani".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata