Crisi in Campidoglio, Frongia e Romeo verso l'addio: Raggi tenta la mediazione
Il vicensindaco e il capo della segreteria della sindaca potrebbero lasciare dopo l'arresto di Raffaele Marra

Virginia Raggi potrebbe rinunciare a Daniele Frongia e Salvatore Romeo, rispettivamente vicesindaco e capo della segreteria della sindaca di Roma. E' quanto si apprende dalla riunione da poco conclusasi a palazzo Valentini, tra Raggi e i membri della maggioranza in Campidoglio, dopo l'arresto di Raffaele Marra, braccio destro del primo cittadino.

MARINO: RAGGI COMMISSARIATA? FERITA A DEMOCRAZIA. "Io non sono un fan del governo Cinque Stelle ma il 'commissariamento' della Raggi sarebbe un'ulteriore ferita alla democrazia con un comico di successo che da Genova indica la composizione della Giunta di Roma". Lo dice l'ex sindaco di Roma, Ignazio Marino, a 'Otto e Mezzo' su La7. "Allora perché andare a votare se alla fine decidono il segretario del Pd (nel caso di Marino, ndr)) o un comico che viene da Genova?". La Raggi si deve dimettere se 'commissariata' dai vertici Cinque Stelle? Una persona con dignità personale se le dicono 'non puoi decidere' o ti cambiano la squadra non dovrebbe dimettersi ma appellarsi a chi la ha eletta per una manifestazione di sostegno" ha aggiunto l'ex sindaco.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata