Crisi, Frattini: No ad asse franco-tedesco, serve più coesione

Roma, 11. ott. (LaPresse) - "Ogni divisione all'interno dell'Europa ci danneggia e non ci dovrebbero essere assi né franco-tedeschi né franco-tedeschi-italiani né altro". Così il ministro degli Affari esteri, Franco Frattini, a margine della conferenza stampa, alla Farnesina, su la costituzione di un tavolo di lavoro tra la Cooperazione Italiana e la Rids (Rete Italiana Disabilità e Sviluppo). "L'Italia - prosegue Frattini - fondatrice dell'Europa chiede più coesione. Ogni Paese si riprenda la sua quota di responsabilità per poi lavorare insieme per il bene comune".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata