Crisi, Berlusconi in Aula il 3 agosto, incontro con parti sociali il 4

Roma, 1 ago. (LaPresse) - Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, riferirà in Parlamento il 3 agosto. Il premier, dopo la richiesta formale inviata sabato dai capigruppo del Pd, Dario Franceschini e Anna Finocchiaro, ha confermato ai presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani, di poter intervenire il aula sulla sulla situazione economica mercoledì prima alla Camera e poi al Senato.

Inoltre il governo ha convocato le parti sociali giovedì 4 agosto alle 11.00 a Palazzo Chigi "per avvio del confronto sulle iniziative dedicate alla stabilità, alla crescita e alla coesione". Lo confermano gli stessi sindacati.

"C'è la disponibilità del presidente del Consiglio a un confronto con le parti sociali. Credo che nella giornata di giovedì prenderà parte all'incontro con Confindustria, sindacati e con le altre parti sociali". Lo ha confermato a Montecitorio il capogruppo del Pdl alla Camera, Fabrizio Cicchitto.

"E' molto probabile - ha aggiunto Cicchitto - che il premier riferisca mercoledì nell'aula della Camera". "Domani alle 11 - spiega Cicchitto - c'è la capigruppo della Camera e lì si vedrà". Silvio Berlusconi avrebbe espresso la propria disponibilità ai presidenti di Camera e Senato, Gianfranco Fini e Renato Schifani, di intervenire nei due rami del Parlamento sulla crisi economica come richiesto dalle opposizioni.

"Si apre adesso un confronto non semplice sul problema della crescita mantenendo il rigore. E' un'operazione non facile, che richiede un approfondimento sia con le forze sociali, sia con le forze di opposizione che sono disponibili ad un impegno costruttivo e non invocano una crisi al buio, che sarebbe esattamente il contrario di quello di cui ha bisogno in questo momento l'economia italiana". Ha aggiunto Cicchitto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata