Cottarelli, Lega e Fi uniti sul no. Ma Salvini: "Insieme al voto? Ci penserò"
Scricchiola l'alleanza: sul leader leghista pesano gli insulti ricevuti negli ultimi giorni

Dopo la rinuncia di Giuseppe Conte, il ritorno alle urne potrebbe avvenire già alla fine dell'estate. Ma le alleanze, questa volta, potrebbero essere diverse. Scongiurata la crisi dell'asse di centrodestra sulla fiducia a Carlo Cottarelli, altri dissapori minano il rapporto di Lega e Forza Italia.

"Io gli alleati li tratto da alleati, e in queste settimane ho letto che sono brutto, traditore, irresponsabile, razzista, e lo dicevano non da sinistra, ma i miei alleati", ha detto Matteo Salvini, ospite di Barbara D'Urso su Pomeriggio Cinque. "C'erano Tizio, Caio e Sempronio di Forza Italia che vomitavano insulti", ha proseguito. Quindi sul futuro della coalizione di centrodestra "ci ragionerò", ha sottolineato.

Già in mattinata, dalle pagine del Corriere della Sera, il leader del Carroccio aveva sollevato qualche dubbio: "Se tornerà il vecchio centrodestra per le elezioni che verranno? Non lo so... Silvio Berlusconi che parla come se fosse la Merkel mi ha fatto cadere le braccia. Ma come? Io ho tenuto unita la coalizione, mi sono seduto con i 5 stelle soltanto dopo il suo via libera, ho portato nel programma del governo anche la voce degli alleati e lui parla così? E allora...".

Il riferimento era all'attacco dell'ex Cav al Movimento 5 stelle per la minaccia di chiedere impeachment nei confronti del presidente della Repubblica e alla nota che sembrava difendere il capo dello Stato e preannunciare la fiducia al governo Cottarelli. Ma chiarito il dubbio - "la nostra posizione non può che essere negativa", ha dichiarato Berlusconi - resta comunque appesa la posizione della Lega, nonostante Fi auspichi un ritorno della coalizione delle scorse elezioni.

Spunta quindi un'ipotesi di alleanza alle prossime elezioni tra Lega e M5s: "Oggi - ha detto il leader del Carroccio a Repubblica - dico solo una cosa. Il contratto sottoscritto insieme non sarà carta straccia. Sono state poste buone basi per lavorare insieme".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata