Costi politica, procura indaga su gruppo Lega nord al Senato

Roma, 6 gen. (LaPresse) - Assegni poco chiari, stipendi extra, conti delle carte di credito, affitti pagati con i fondi erogati dal Senato della Repubblica e destinati ai gruppi parlamentari. Secondo quanto riporta oggi La Repubblica, la procura di Roma avrebbe aperto un'inchiesta nei confronti del gruppo della Lega Nord, per fare chiarezza su presunte irregolarità nella gestione delle risorse pubbliche. Il quotidiano fa riferimento a 'paghette' ricevute, tra gli altri, dall'ex ministro Roberto Calderoli, dal capogruppo Federico Bricolo e dai suoi fedelissimi Bodega e Mazzatorta. A raccontare tutto alla procura sarebbe stata Manuela Maria Privitera, segretaria di Piergiorgio Stiffoni, tesoriere del gruppo. Dalla sua deposizione dello scorso 27 novembre emergerebbe un dettagliato resoconto, completo di allegati e ricevute, sulla gestione dei fondi da parte del gruppo del Carroccio al Senato.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata