Coronavirus, Salvini attacca nuovamente la Cina: "Qualcuno dovrà rispondere di ritardi, omissioni e bugie"

Il leader della Lega: "Dove è nato il virus? In Cina, non so se volontariamente o involontariamente"

(LaPresse) "Senza essere un complottista, qual è l'unica economia mondiale che crescerà? Quella cinese. Qual è lunica economia che ha la liquidità sufficiente per andare a comprare sottocosto alberghi, ristoranti, aziende, patrimonio culturale? La Cina. Dove è nato il virus? In Cina, non so se volontariamente o involontariamente ma qualcuno dovrà rispondere quanto meno diritardi, omiossioni o bugie". Così Matteo Salvini intervenendo al convegno 'Covid-19 in Italia, tra informazione, scienza e diritti' al Senato. DISTRIBUTION FREE OF CHARGE - NOT FOR SALE