Coronavirus, per fase 2 trasporti con obbligo mascherine e termoscanner

Roma, 25 apr. (LaPresse) - Prosegue il lavoro del governo per la fase 2, quella della riapertura. Al vaglio di Palazzo Chigi e dei ministeri, in stretta collaborazione con il Comitato tecnico-scientifico e la task force guidata da Vittorio Colao, ci sono soprattutto le nuove regole per i trasporti. A quanto si apprende, tra le direttive che potrebbero entrare nel prossimo Dpcm, c'è l'installazione di termoscanner in tutte le grandi stazioni italiane e in ogni aeroporto per il controllo della temperatura. Non sarà possibile farlo, invece, nelle metropolitane. Dovrebbe esserci, inoltre, l'obbligo di indossare i dispositivi di protezione individuali (le mascherine) sui mezzi pubblici e una 'segnaletica' interna da rispettare per l'entrata e l'uscita, con porte dedicate. I posti a sedere, poi, dovrebbero essere solo quelli prestabiliti. Dal governo, infine, dovrebbe arrivare il suggerimento-raccomandazione ad acquistare i biglietti in formato elettronico.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata