Coronavirus, nei prossimi giorni test rapidi in aeroporti e porti

Milano, 13 ago. (LaPresse) - Nei prossimi giorni, nei principali aeroporti, nei porti e linee di confine, in via sperimentale si potranno trovare postazioni per eseguire i test rapidi per chi è sprovvisto dell'attestazione del test eseguito prima della partenza e risultato negativo. Lo si legge sul sito del ministero della Salute. Per chi è diretto in Italia e proviene da Spagna, Grecia, Croazia e Malta, è consigliabile presentarsi all'imbarco in aeroporto con l'attestazione di un test (molecolare o antigenico) eseguito nelle 72 ore prima e risultato negativo. In questo modo si eviteranno attese o trafile, una volta arrivati in Italia. Per maggiori informazioni è possibile chiamare il ministero della Salute ai seguenti numeri: dall'Italia al numero gratuito 1500, dall'estero ai numeri +39.02.32008345 - +39.02.89619015 - +39.02.83905385.

Chi non abbia eseguito un test prima di partire - specifica il dicastero guidato da Roberto Speranza - una volta arrivato in Italia dovrà telefonare ai numeri regionali presenti sul sito web del Ministero della Salute consultabili nella sezione 'A chi rivolgersi' o sui siti web delle singole Regioni per segnalare il suo ritorno da Spagna, Grecia, Croazia e Malta. La Asl competente lo sottoporrà a un test diagnostico entro 48 ore come previsto dall'ordinanza del ministro della Salute di ieri.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata