Coronavirus, Lombardia: Ok governo a tamponi per rientri da Paesi Ue a rischio

Milano, 12 ago. (LaPresse) - "Una decisione importante: il governo ha accolto con favore le sollecitazioni e le preoccupazioni della Lombardia e delle Regioni sui nuovi contagi da Covid-19, concordando la formulazione di linee guida nazionali, con l'obbligo del tampone entro 48 ore, per chi rientra o arriva in Italia dai Paesi europei con il maggior numero di contagi in questo momento". E' questo il commento del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana in merito all'ordinanza nazionale che stabilisce le regole per chi proviene da Grecia, Spagna, Croazia e Malta, con l'obbligo dell'auto segnalazione alle autorità sanitarie territoriali e la disposizione del tampone conseguente, a meno che non vi sia l'attestazione dell'esito negativo al test molecolare rilasciata nelle 72 ore precedenti l'arrivo in Italia. Il provvedimento è stato concordato al termine di una riunione straordinaria fra i rappresentanti del governo e delle Regioni.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata