Coronavirus, La Russa a Conte: No a italiani sotto scacco paura, pericolo non c'è

Roma, 28 lug. (LaPresse) - "Lei mente sapendo di mentire. Noi non abbiamo la pretesa di dire che il Covid è terminato o ma non accettiamo che gli italiani siano impauriti, messi all'angolo e imbavagliati sulla base di presupposti che non ci sono più. Il virus non crea più alcun pericolo clinico, certo poi ci sono i bollettini terroristici, ma pur tuttavia lei può solo parlare di un pericolo futuro. Lo stato di emergenza, però, è valido su un pericolo attuale non sulla base di un pericolo che verrà. Questo significa tenere sotto scacco gli italiani. Ma non era la destra a soffiare sul fuoco? A giocare sulla paura?". Lo ha detto il senatore di FdI Ignazio La Russa intervenendo in Senato in sede di dichiarazioni di voto dopo le comunicazioni del premier Giuseppe Conte.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata