Coronavirus, Guerra (Oms): Nessun problema se Trump vuole capire cosa successo

Roma, 15 apr. (LaPresse) - "Gli Usa sono il maggior contributore, non solo di risorse economiche e finanziarie, ma anche di personale", ma "non è un problema che l'amministrazione Trump mandi un gruppo di colleghi a capire con noi cosa è successo. È già successo". Così Ranieri Guerra, componente dell'Organizzazione mondiale della sanità, durante il punto stampa quotidiano, alla Protezione civile, sull'emergenza coronavirus, rispondendo alla domanda dei cronisti sull'annuncio del presidente Usa, Donald Trump, di voler sospendere il sostegno all'Organizzazione mondiale della sanità per aver "fallito" nella partita contro il Covid-19.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata