Coronavirus, Fontana: Sulle Rsa non ho commesso errori

Il presidente della Regione Lombardia intervistato da LaPresse parla del caso delle residenze per anziani 

"Sulle Rsa non credo di aver sbagliato. Se il discorso è generico, la gestione è privata nell'87% dei casi, negli altri ci sono delle combinazioni a cui partecipano anche i comuni. Lì non potevamo fare altro che fare controlli. Controlli che le nostre Ats hanno svolto e quindi siamo al di fuori da ogni contestazione". Lo ha detto Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, a LaPresse. "Per quanto riguarda invece la famosa delibera che consentiva di trasferire nelle Rsa alcuni malati che stavano uscendo dagli ospedali, noi abbiamo posto delle condizioni assolutamente rigorose - ha aggiunto - Tanto è vero che solo 15 su 705 Rsa che ci sono in Lombardia hanno aderito a questa proposta. Le condizioni erano che i locali fossero isolati e che il personale fosse esclusivamente dedicato a questi malati. Era una situazione assolutamente priva di rischio".