Coronavirus, F. Boccia: Con salute a rischio, non c'è sviluppo

Milano, 9 apr. (LaPresse) - "Il Governo ha le idee chiare e dobbiamo mettere in sicurezza il Paese. Con la salute a rischio, non c'è economia e non c'è sviluppo. Le esigenze di Confindustria ed Assolombarda sono di tutto il Paese, cioè di avere un quadro chiaro con le modalità con cui si ripartirà. Oggi il 33-34% delle attività sono in funzione, si tratta delle filiere che ci consentono di proseguire. Quelle che si sono fermate dieci giorni fa circa aspettano come tutti noi, poi ci sarà una cabina di regia che avrà all'interno tutti. Confindustria potrà darci un contributo importante, ma la priorità è mettere in sicurezza il Paese". Lo ha detto il ministro per gli Affari regionali, Francesco Boccia, a Milano, a Palazzo Marino.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata