Coronavirus, Conte su carceri: Inaccettabili fughe e ribellioni

Roma, 9 mar. (LaPresse) - "Siamo disponibili con il ministro Bonafede, stiamo lavorando per fornire tutti i dispositivi di protezione anche per consentire lo svolgimento dei colloqui, ma è chiaro che non possiamo accettare ciò che sta accadendo, fughe o tentativi di ribellione. Invitiamo tutti a rientrare da questi episodi che non sono accettabili. Stiamo studiando tutti i mezzi per contenere questi episodi". Lo dice il premier, Giuseppe Conte, in conferenza stampa a palazzo Chigi, rispondendo a una domanda sulle rivolte nelle carceri per l'emergenza coronavirus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata