Coronavirus, Conte: Nuovo governo a fine emergenza? Tema non mi appassiona

Roma, 1 apr. (LaPresse) - "Esaurita l'emergenza sanitaria, se penso ci possa essere un cambio di governo? Comprendete che, dovendo lavorare su un'emergenza complessa e impegnativa gli scenari futuri non possono appassionarmi, perché posso dire, l'ho detto dall'inizio e continuo a sostenerlo: il fatto che sia passato un lasso di tempo adesso più ampio, il fatto che ci sia un nuovo Governo, non significa che io mi sia affezionato alla poltrona dove sono seduto. Sono sempre nell'ottica di una missione, di un compito che sto svolgendo, oggi più che mai impegnativo, come detto". Così il premier Giuseppe Conte durante la registrazione dello Speciale Accordi e Disaccordi in onda stasera alle 21,25 sul Nove. "E' certo che non ritengo di dover rimanere seduto su questa poltrona vita natural durante. Ovviamente mi attengo all'orizzonte di una legislatura, ma poi rimetto alle forze di maggioranza le valutazioni, confido - conclude il presidente del Consiglio - che si possa lavorare anche per la ricostruzione, questo sì. Stiamo già predisponendo e lavorando, poi quello che succederà lo vedremo”.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata