Coronavirus, Conte: Mes? Aspetto documenti, ultima parola al Parlamento

Milano, 26 apr. (LaPresse) - "Durante l'ultimo Consiglio Europeo sono intervenuto a ribadire che la nuova linea di credito non dovrà avere nessuna condizionalità, come è già nei patti, né macro-economica né specifica, né preventiva né successiva. Questo non significa che l'Italia è determinata a chiederlo. Ma a scanso di equivoci pretendiamo che le anticipazioni siano rispettate. Detto questo, quando avremo i documenti in mano potremo formulare valutazioni definitive. E come ho già chiarito: l'ultima parola sul punto spetta al Parlamento". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un'intervista a 'la Repubblica', parlando del Mes.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata