Coronavirus, Conte: Contagio di ritorno sarebbe iattura, serve massima precauzione

Roma, 25 mar. (LaPresse) - "Immaginate a quale iattura potremmo essere esposti con un contagio di ritorno", quindi l'Italia non "può accettare, nel momento in cui sta facendo uno sforzo poderoso, sacrifici enormi, che altri Paesi non raccolgano questa soglia di precauzione massima". Così il premier, Giuseppe Conte, nell'informativa alla Camera sull'emergenza coronavirus.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata