Tagliata la prima lamiera per il nuovo ponte Morandi. Conte: "Ricostruzione sarà rapida"

Il premier inaugura lo stabilimento 'Fincantieri Infrastructure' che, insieme a quelli di Sestri Ponente e Castallammare di Stabia, produrrà la struttura

La rinascita di Genova parte, anche, da Valeggio sul Mincio, in provincia di Verona, dove il premier Giuseppe Conte ha inaugurato lo stabilimento 'Fincantieri Infrastructure'. Il cantiere sarà impegnato nella ricostruzione del ponte Morandi insieme a quello genovese di Sestri Ponente e quello campano di Castellammare di Stabia. "È bella questa sinergia e questa distribuzione territoriale tra Nordest, Nordovest, Sud, che è il segno eloquente del sistema Italia. Nella realizzazione del nuovo ponte ravviso anche l'abbraccio di un intero paese a una città ferita", ha dichiarato il premier.

"In quell'immagine del ponte spezzato di Genova - ha detto ancora Conte - è impressa nella nostra memoria la vulnerabilità delle nostre strutture. Sta a noi fare in modo che non rappresenti solo l'iconografia del dolore ma anche della rinascita. Ci adopereremo perché la ricostruzione sia rapida ed efficiente". Ma il pensiero del premier non è solo per Genova: "Fincantieri rappresenta un moltiplicatore di valore perché dove arriva coinvolge un network di Pmi. Salvaguardare il lavoro è una priorità della politica industriale di questo paese. Non è solo fonte di reddito e di occupazione ma anche della dignità della persona, ce lo ricorda l'articolo 36 della Costituzione. Lavoro e dignità devono tornare a essere coniugati. Dobbiamo lavorare tutti insieme per invertire il processo di incertezza che rischia di minare non solo la pace sociale ma anche l'esistenza stessa delle istituzioni democratiche".

Conte annuncerà anche le prime tappe del tour sui cantieri delle infrastrutture che il governo sbloccherà: "Il ministro Toninelli sta lavorando e abbiamo pressoché completato un decreto legge che porteremo nel prossimo consiglio dei ministri per sbloccare i cantieri". Il 2019 sarà l'anno degli investimenti, ha assicurato Conte, con un immancabile riferimento alla Tav: "Dobbiamo completare le opere ferme da anni e avviare opere nuove ma che servano davvero al Paese, ne accrescano la competitività e facciano davvero l'interesse dei cittadini". 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata