Conte: "Il taglio dei fondi editoria non è attentato alla libertà d'informazione"

"Non c'è intento punitivo, vogliamo sollecitare le imprese a stare sul mercato. Rivedere il sistema dell'editoria non è un attentato alla libertà d'informazione, su questo c'è il massimo rispetto da parte del governo". Così, durante la tradizionale conferenza stampa di fine anno, il premier Conte rispondendo alla domanda di un giornalista di Radio Radicale. "Ero anche io tra coloro che la mattina indulgeva nella vostra articolata, dettagliata ed efficace rassegna stampa", ha continuato il presidente del Consiglio.