Conte: Falsità e menzogne indeboliscono Italia in Ue, non Conte

Roma, 10 apr. (LaPresse) - "Le falsità, le menzogne ci fanno male, perché ci indeboliscono nella trattativa. Avevo chiesto all'opposizione di essere accumulati in questo senso di responsabilità". Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa a palazzo Chigi. "Le falsità rischiano di indebolire non il premier, Giuseppe Conte, non il governo, ma l'intera Italia, perché vi assicuro che il negoziato è difficilissimo", sottolinea.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata