Conte, dall'università al G7
Un debutto al tavolo con i leader del pianeta. Il premier Giuseppe Conte vola in Quebec per il G7 che riunisce i capi di Stato e di governo dei 7 Paesi più industrializzati al mondo. Il presidente del Consiglio, che viaggia su un aereo di Stato ma non "quello di Renzi" precisano i 5 Stelle, è partito con il dossier preparato dai diplomatici del governo Gentiloni. Prima del vertice incontro a quattro tra il Canada padrone di casa, l'Italia, la Germania e il Regno Unito. In agenda la questione dazi, Iran e clima, tre dossier dove c'è una notevole distanza tra i leader mondiali e Donald Trump. Intanto Matteo Salvini si dice pronto a seguire la via del presidente americano per "mettere i dazi" anche nel nostro Paese