Conte: Contenere contagio, impossibile potenziare infrastrutture in poco tempo

Roma, 4 mar. (LaPresse) - "Perché tanta preoccupazione? Perché una certa percentuale di persone contagiate necessita di assistenza continuata in terapia intensiva, questo significa che finché i numeri restano bassi il Sistema sanitario nazionale può assistere efficacemente i contagiati. Ma in caso di crescita esponenziale, è evidente che non solo l'Italia, ma nessun Paese al mondo, potrebbe affrontare una simile emergenza in termini di strutture, di posti letto, risorse umane richieste. Per questa ragione il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha dato mandato di aumentare il 50% della dispinibilità nazionale delle terapie intensive e del 100% delle unità di terapia subintensiva". Così il premier, Giuseppe Conte, in un video su Facebook. "Dobbiamo essere consapevoli che, nonostante gli sforzi, non possiamo potenziare le strutture italiane in poco tempo, per cui il nostro primo obiettivo deve essere il contenimento del contagio", spiega.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata