Consultazioni, si parte con M5s: chiudono presidenti di Camera e Senato
I partiti sono invitati per la terza volta al Colle dal presidente della Repubblica

Non c'è due senza tre: i partiti sono invitati nuovamente al Colle in una sola giornata per il terzo giro di consultazioni del presidente della Repubblica, e si spera che sia la volta buona. "A distanza di due mesi le posizioni di partenza dei partiti sono rimaste immutate - ha fatto sapere giovedì scorso il Capo di Stato - Non è emersa alcuna prospettiva di maggioranza di governo. Nei giorni scorsi è tramontata anche la possibilità di una intesa tra M5s e Pd". E dunque i colloqui serviranno "per verificare se i partiti abbiano altre prospettive di maggioranza di governo".

I primi a rispondere alle domande di Mattarella sono gli esponenti del M5s. Come le scorse volte, al Quirinale alle 10 arrivano i capigruppo di Camera e Senato Giulia Grillo e Danilo Toninelli, accompagnati dal capo politico Luigi Di Maio. Un'ora dopo sarà la volta del centrodestra unito: Gian Marco Centinaio e Giancarlo Giorgetti, capigruppo leghisti a Camera e Senato, insieme a Matteo Salvini; Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini, insieme a Silvio Berlusconi per Forza Italia, e Stefano Bertacco e Fabio Rampelli, insieme a Giorgia Meloni per Fratelli d'Italia.

A mezzogiorno è la volta del Partito Democratico: ancora i capigruppo di Senato e Camera Andrea Marcucci e Graziano Delrio, accompagnati dal segretario reggente Maurizio Martina e dal presidente Matteo Orfini. Sarà l'ultimo appuntamento del mattino.

Dopo la pausa, si riprende nel pomeriggio alle 16, quando sono attesi Federico Fornaro, presidente del gruppo parlamentare Liberi e Uguali della Camera dei Deputati e Loredana De Petris, esponente della componente Liberi e Uguali del Senato della Repubblica, insieme al capo politico Pietro Grasso. Alle 16.20 sono convocati Juliane Unterberger, presidente del gruppo Parlamentare per le Autonomie (SVP-PATT,UV) del Senato della Repubblica accompagnata da Dieter Steger, vice presidente vicario (SVP) e da Albert Lanice, vice presidente (UV - Union Valdôtaine). Alle 16.40 tocca a Riccardo Nencini, vice presidente del gruppo misto e coordinatore della componente Psi-Maie-Usei del Senato della Repubblica e Emma Bonino, Coordinatore della componente Più Europa con Emma Bonino del Senato. Alle 17 è la volta di Manfred Schullian, presidente del gruppo Misto della Camera dei Deputati, insieme a Salvatore Caiata, vice presidente del gruppo Misto e coordinatore della componente 'Maie-movimento associativo italiani all'estero' della Camera dei Deputati, a Renate Gebhard, vice presidente del gruppo Misto e coordinatore della componente ìminoranze linguisticheì della Camera dei Deputati, a Beatrice Lorenzin, vice presidente del gruppo Misto e rappresentante della componente Civica popolare ap-psi-area civica della Camera dei Deputati, a Maurizio Lupi, vice presidente del gruppo misto e coordinatore della componente Noi con l'Italia della Camera dei Deputati, e a Alessandro Fusacchia, vice presidente del Gruppo Misto e rappresentante della componente '+Europa-Centro Democratico' della Camera dei Deputati. Chiudono la giornata il presidente della Camera Roberto Fico, atteso nello studio alla Vetrata alle 17.30, e la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, attesa alle 18.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata