Consultazioni, giornata decisiva
Seconda giornata di consultazioni dal Capo dello Stato per la formazione del nuovo esecutivo. In mattinata da Sergio Mattarella Partito democratico, Forza Italia e Lega. Atteso nel pomeriggio il Movimento Cinque Stelle. Ancora molte incertezze in merito all’intesa tra pentastellati, Lega e Pd. Nella giornata di ieri Luigi Di Maio aveva auspicato a un incontro con Lega e Partito democratico. Ma Matteo Salvini ha tagliato corto: “Non ci chiedano di tradire Berlusconi. Se resta il veto, si torna alle urne”. Poi, sulla possibilità di un eventuale incarico da parte del capo dello Stato ha concluso: "No a un mandato esplorativo, l'esploratore lo facevo da boy scout a 10 anni, adesso c'è poco da esplorare".