Consultazioni, Capezzone: Bersani non può tenere Paese in ostaggio

Roma, 29 mar. (LaPresse) - La situazione è surreale. Bersani, da tempo esplicitamente sollecitato a dimostrare di avere i numeri in entrambi i rami del Parlamento, di tutta evidenza non li ha.

Eppure, con l'ostinazione degna di un vero e proprio accanimento terapeutico, si ostina a rivendicare quello che nessuno può concedergli: prendere tutto, e quindi ottenere il potere senza consenso.Questo comportamento tiene l'Italia in ostaggio, e ciò è del tutto inaccettabile. Il segretario del Pd si scusi per il tempo perso, e si rassegni. Così Daniele Capezzone, coordinatore dei dipartimenti Pdl, intervenendo a Radio Anch'io.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata