Consultazioni, Bersani: Non abbiamo piano B, ci affidiamo a Napolitano

Roma, 21 mar. (LaPresse) - "Ci affidiamo alle sue valutazioni (Napolitano ndr) e alla sua saggezza perché il percorso, che non è semplice, possa trovare una soluzione. Non ho piani B e neanche piani A. Ho presentato le mie proposte nel rispetto del presidente della Repubblica". Lo ha detto il segretario nazionale del Pd, Pier Luigi Bersani, al termine delle consultazioni per la formazione del nuovo governo con il capo dello Stato, Giorgio Napolitano, al Quirinale. "Abbiamo consegnato al presidente della Repubblica le nostre riflessioni che partono da quello che sentiamo venire dal Paese: è un'esigenza di governo e di cambiamento. Questi due termini sono inscindibili" ha proseguito Bersani. "Noi pensiamo di lavorare in due versanti: governo che presenti al parlamento proposte precise nell'avvio di legislatura. Noi siamo la prima forza di questo Paese e dobbiamo dare il segno netto che le cose possono cambiare" ha spiegato il leader del Pd. "Dobbiamo cambiare la legge elettorale - prosegue Bersani - e ridurre i costi della politica". "Noi, Partito democratico, la prima forza politica di questo Paese, il primo partito, checchè qualcuno ne dica, la prima coalizione, ci mettiamo al servizio di questa esigenza" di cambiamento.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata