Consip, Renzi: Voglio sentenza veloce, non cediamo parola onestà
"Gli altri politici quando hanno un problema lo nascondono"

"Io della vicenda di mio padre ne parlo in tutti i posti in cui vado. Gli altri politici quando hanno un problema lo nascondono. Io continuo a dire che voglio che si vada velocemente a sentenza. Voglio che i magistrati - non i giornalisti, non i grillini, non gli aspiranti stregoni - vadano rapidamente a sentenza, perché noi la parola onestà non la lasciamo in prestito a nessun altro". Lo ha detto Matteo Renzi parlando dell'inchiesta Consip a Cavriglia (Arezzo).
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata