Consip, M5s attacca: Omertà di Stato su Lotti indagato. Renzi confessi
I capigruppo pentastellati alla Camera e al Senato chiedono un'informativa al Parlamento

M5S di nuovo all'attacco: questa volta nel mirino c'è la presunta "omertà di Stato" che, secondo i pentastellati, protegge l'inchiesta sugli appalti Consip. "Per Lotti e Renzi è in corso una copertura di Stato. Quando si parla della vicenda infatti non si affrontano i dettagli dell'inchiesta ma solo le ragioni del bravo ragazzo Lotti, difeso dall'avvocato Franco Coppi (lo stesso di Andreotti e Berlusconi). Finché stava al governo, Renzi godeva di una sovraesposizione mediatica senza precedenti. Ora che si è nascosto dietro un filo d'erba, la stessa stampa lo asseconda e non ne parla. Omertà di Stato", si legge in un post pubblicato sul blog di Beppe Grillo.

E i capigruppo pentastellati alla Camera e al Senato chiedono un'informativa al Parlamento. "L'inchiesta che riguarda il ministro Lotti mette un'ombra inquietante sia sul governo Renzi che su quello Gentiloni. Riteniamo importante che lo stesso esecutivo informi il Parlamento chiarendo tutti gli aspetti che lo riguardano, per questi motivi chiederemo un'informativa urgente", dichiarano Vincenzo Caso e Michela Montevecchi.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata