Consip, Lotti: Dimostrerò mia innocenza nel processo, a testa alta

Roma, 3 ott. (LaPresse) - "Oggi, 3 ottobre 2019, il Giudice per le udienze preliminari ha deciso che dovrà esserci un processo per accertare definitivamente la verità dei fatti" sul caso Consip. "Il reato di cui devo rispondere è favoreggiamento di un 'non indagato'. Come ho fatto finora, affronterò tutto questo a testa alta. Ero e resto convinto che i processi si fanno nelle aule dei Tribunali e non sui giornali. Dimostrerò in quelle sedi la mia innocenza". Lo scrive su Facebook l'ex ministro Luca Lotti, rinviato a giudizio nell'ambito dell'inchiesta Consip.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata