Coni, Federica Pellegrini: "Lasciamo lo sport allo sport". Salvini: "Malagò nervoso, girano tanti soldi"
Coni, Federica Pellegrini: "Lasciamo lo sport allo sport". Salvini: "Malagò nervoso, girano tanti soldi"

La nuotatrice nella polemica sulla riforma del Coni inserita dal governo all'interno della Finanziaria

"Lasciamo lo sport allo sport", con questo messaggio Federica Pellegrini entra nella polemica sulla riforma del Coni inserita dal governo all'interno della Finanziaria. La nuotatrice ha risposto sui social a un post del campione di beach volley, Daniele Lupo, anche lui critico sulle novità proposte dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti.

"Le Olimpiadi 2020 si avvicinano, le qualifiche per strappare un pass a Tokyo sono a un passo... - scrive Lupo su Instagram - anziché avere il supporto ed essere tutti uniti come in una battaglia... L'unica notizia che si legge è della politica italiana che vorrebbe iniziare a gestire il nostro mondo... Assurdo!! No, grazie". E Federica Pellegrini risponde: "Sono assolutamente d'accordo". "Daniele Lupo? L'ho guardato, fatto il tifo e applaudito a Rio sotto l'acqua pagando il biglietto. E continuerò a farlo!", è stata la risposta di Giorgetti.

"La reazione di Malagò? Molto nervoso. Girano tanti soldi nel mondo dello sport. Penso che la gente che fa sport di base aspetti da un governo di cambiamento un cambiamento anche nello sport. Sperano che i soldi arrivino anche nei campetti, in tutti gli sport", è stato invece il commento del vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini. "Lì girano tanti soldi - ha aggiunto Salvini intervistato da RaiSport, prima di entrare a San Siro per Italia-Portogallo - . Capisco il nervosismo di qualcuno che sperava nulla cambiasse. Sport non sono solo i campioni che prendono 5 milioni o i presidentissimi, lo sport è tanta gente che merita lo stesso rispetto dei vertici. Se qualcuno pensava di essere presidente a vita si sbagliava".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata