Comunali Torino, Fassino: Puntiamo a far crescere di nuovo l'economia
L'attuale sindaco del capoluogo piemontese chiude campagna elettorale con Giuliano Pisapia

"Con generosità mettendoci tutto quello che era necessario abbiamo tenuto Torino in piedi in anni di crisi dura e difficile". Così il sindaco di Torino Piero Fassino a margine della chiusura della sua campagna elettorale. "La crisi c'è stata, lo sappiamo, ma la città non è stata piegata - ha aggiunto -  la crisi l'abbiamo combattuta, contrastata, contestata ogni giorno, sostenendo coloro che la soffrivano di più e continuando a investire per prepararci alla ripresa. Tutti i dati dell'economia del 2015 dicono che c'è una fase nuova, lo scenario economico sta cambiando, ci sono primi segnali di ripresa e la città è pronta a una seconda fase di crescita e sviluppo, a rilanciarsi e tornare e creare lavoro che è l'obiettivo che ci poniamo. Il progetto che presentiamo è far di nuovo crescere l'economia della città e per questa via creare lavoro".

Fassino ha scelto il palco della scuola Holden per chiudere la sua corsa a primo cittadino. Il ballottaggio di domenica 19 giugno lo vedrà contro la sfidante del Movimento 5 Stelle, Chiara Appendino. Alla sua avversaria ha lanciato un attacco diretto: "Non ci interessa il balletto dei numeri sui poveri, non siamo stati noi a sollevare la questione - ha detto - per noi anche un solo povero è un problema".  "Ho avvicinato molte persone in queste settimane - ha precisato Fassino - e nessuna mi ha chiesto per il proprio figlio il reddito di cittadinanza, ma la possibilità di trovare un lavoro".

Fassino ha anche ricordato che a Torino esiste già il  "reddito di inserimento e non c'è bisogno di cambiare sindaco per averlo". Il sistema Torino - ha spiegato ancora  - "non è, come qualcun vuol far credere, un sistema di potere, è il fatto che qui si è avuta la capacità di fare squadra". A sostenerlo il sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha riconosciuto il lavoro fatto da Fassino come sindaco e come numero uno dell'Anci.

"Io credo che il sindaco Fassino - ha detto Pisapia - possa creare quell'ulteriore slancio di sviluppo di Torino che possa dare da un lato lavoro, solidarietà sicurezza e una prospettiva per il futuro dei più giovani".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata