Comunali, Di Battista e Salvini: Nessun accordo Lega-M5S
Confermati i contatti, ma respinti i rumors su un fronte comune anti Pd

"Non c'è nessun accordo con la Lega, non facciamo mai accordi né alleanze. Il Movimento Cinque Stelle va sempre da solo, noi parliamo a tutti i cittadini e abbiamo delle proposte: speriamo che ci diano la possibilità di amministrare grandi città come Torino o Roma". Sono le parole di Alessandro Di Battista del M5S nell'intervista rilasciata al Tg4, dopo le voci di contatti sotterranei tra i due partiti per far fronte comune ai candidati del Pd al ballottaggio per le elezioni comunali, in particolare a Torino e Roma. "Con Salvini ci siamo sentiti al telefono ma non abbiamo parlato di accordi. Con la Lega abbiamo votato insieme alcuni provvedimenti come lo svuota-carceri o, come loro, siamo contrari alle sanzioni alla Russia. Ma abbiamo votato anche dei provvedimenti che la Lega non condivide", ha sottolineato Di Battista. Concetto confermato, sempre al Tg4, anche dal leader del Carroccio, Matteo Salvini: "Con il Movimento Cinque Stelle nessun accordo, né sopra il banco né sotto il banco. E' un ragionamento che faccio da mesi: ci sono alcune città male amministrate dalla sinistra, dal Pd, penso a Roma e a Milano, a Bologna e a Torino. Laddove non ci fosse la Lega al ballottaggio, indicherò a chi volesse ascoltarmi di votare per tutti tranne che per il Pd, poi per fortuna il cittadino è libero". 
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata