Commissione Ue chiederà spiegazioni a Italia su aumento debito dopo voto

Bruxelles (Belgio), 21 mag. (LaPresse)- La Commissione europea si prepara a chiedere chiarimenti all'Italia sull'aumento del debito pubblico, ma la lettera, secondo quanto si apprende da fonti europee, partirà solo dopo le elezioni europee. Si tratta di una procedura standard quando si analizzano i motivi dello sforamento dei criteri europei. Il governo italiano sarà tenuto a spiegare i fattori che ritiene rilevanti per l'analisi dell'andamento del debito pubblico. Queste informazioni saranno inserite nel rapporto dettagliato sul debito italiano su cui la Commissione sta lavorando in vista di una nuova valutazione dei conti pubblici il 5 giugno, quando saranno presentate anche le raccomandazioni paese per paese. La lettera non è stata ancora inviata per non interferire nella campagna elettorale delle europee. "Il debito pubblico italiano rimane una fonte importante di vulnerabilità per l'economia" si leggeva nel precedente rapporto pubblicato a novembre.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata