Commissione Garanzia Pd: Penati sospeso dal partito

Roma, 5 set. (LaPresse) - Il Partito democratico ha sospeso l'ex presidente della Provincia di Milano, Filippo Penati. La sospensione è stata decisa dalla commissione di Garanzia, presieduta da Luigi Berlinguer, che si è riunita oggi presso la sede del partito in via Sant'Andrea delle Fratte.

Penati, puntualizza il Pd in una nota, doveva essere sospeso e lo è stato, ma non va dimenticato che lui si era già autosospeso, autonomamente adeguandosi alle regole del partito, che "sono fra le più rigorose presenti nel panorama politico italiano ed è auspicabile che, anche al fine di garantire un corretto confronto democratico fra le forze politiche, tale rigore diventi patrimonio comune dell'insieme della politica italiana".

La decisione di sospendere Penati dal partito è stata presa dalla commissione all'unanimità. Rimarrà escluso dall'elenco degli iscritti "fino al completo positivo chiarimento della propria posizione giudiziaria".

"Ho fatto tutti i passi indietro doverosi - ha commentato lo stesso Penati - necessari a scindere nettamente la mia vicenda da quella del Pd, compresa l'autosospensione e questo senza attendere la decisione del partito, questo per potermi difendere meglio ed evitare problemi e imbarazzi al Pd stesso. Ribadisco - ha aggiunto - che sono estraneo ai fatti che mi sono contestati e sono certo che il corso della giustizia lo dimostrerà".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata