Clini: Siamo un esecutivo di lotta e di governo

Roma, 12 dic. (LaPresse) - "Siamo un esecutivo di lotta e di governo". Lo ha precisato il ministro dell'Ambiente Corrado Clini, intervenendo a Radio Anch'io. "Vogliamo difendere - ha aggiunto - con tenacia e con trasparenza obiettivi e modalità del nostro mandato. Siamo un Consiglio dei ministri molto concentrato sulla necessità di non perdere tempo". "Noi abbiamo avuto un mandato - ha aggiunto - stiamo lavorando per portare fino in fondo il lavoro che ci è stato chiesto di fare ma non necessariamente siamo d'accordo col parlamento".

Clini ha poi sottolineato che "su alcuni provvedimenti che puntavano a ridurre i costi della politica e a semplificare l'amministrazione, abbiamo avuto delle resistenze" da parte del Parlamento. "Se avessimo avuto maggiore supporto da parte del Parlamento - ha aggiunto - soprattutto su questi provvedimenti, avremmo potuto fare di più per la crescita". E le resistenze, ha spiegato il ministro, non sono state solo sui costi della politica. "I riscontri - ha sottolineato - sono facili. I provvedimenti presentati al Parlamento hanno subito modificazioni che spesso hanno allontanato l'obiettivo che il Governo aveva individuato: mettere in sicurezza il Paese attraverso misure strutturali che siano in grado non solo di superare l'emergenza ma anche di dare una prospettiva per la crescita".

Sui decreti legge dell'esecutivo i parlamentari "sono intervenuti riportando l'attenzione e l'interesse su questioni più particolari e visioni più tradizionali di interesse della politica. Sono assolutamente legittime, perché il Parlamento è sovrano, ma questo non vuol dire che il governo sia d'accordo coi risultati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata