Charlie Hebdo, Polverini (Fi): Non solo terrorismo ma guerra a Occidente

Roma, 8 gen. (LaPresse) - "Siamo tutti sconvolti da quello che è accaduto a Charlie Hebdo. Ieri, però, sono rimasta un po' scossa anche dal fatto che l'Italia non ha reagito come altri Paesi europei. A Roma solo la comunità francese é scesa in piazza davanti all'ambasciata di Francia. Anche su questo probabilmente ci dovremmo interrogare perché credo che non si é avuta la consapevolezza che l'attentato di Parigi ha coinvolto tutta l'Europa nella quale noi siamo non solo parte integrante, ma anche Paese fondatore. Dopodiché, quello che e'accaduto ieri non é solo un atto di terrorismo, ma una vera e propria guerra all'Occidente". Così la deputata di Forza Italia Renata Polverini questa mattina ad 'Agorà' su Rai3.

"Sicuramente - aggiunge Polverini - é un fatto politico e non religioso con una una novità rispetto al passato perché ora esiste uno Stato, l'Isis, dotato finanziariamente che utilizzando la religione educa persone con l'obiettivo di conquistare il mondo. É l'inizio di una scuola di formazione che ci deve far riflettere, ma soprattutto reagire. Un attentato sul quale le comunità islamiche dei diversi Paesi ci devono aiutare anche prendendo le distanze in modo netto e deciso da quello che sta accadendo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata