Charlie Hebdo, Gasparri (Fi): Tutto l'Occidente è sotto attacco

Roma, 10 gen. (LaPresse) - "Tutto l'Occidente è sotto attacco. C'è un'offensiva terroristica in corso di cui gli attentati di Parigi rappresentano solo la punta". Lo afferma il senatore di Forza Italia, Maurizio Gasparri. "Basta guardare quello che accade nel Nord Africa - aggiunge - in Siria, Pakistan o Nigeria. E poi Arabia e Yemen. Migliaia di morti per il fanatismo jihadista. Califfati che si impongono con la forza delle armi e del petrolio. Lo stesso Stato Islamico riconosciuto dall'Europa come tale con il voto incredibile del Parlamento europeo ha un controllo delle risorse e delle menti che è folle sottovalutare".

"E poi - dice ancora Gasparri - i confini non esistono più. I profeti dell'odio operano attraverso internet. C'è una evoluzione anche nei metodi di reclutamento dei futuri terroristi. E noi che facciamo? Ancora c'è qualcuno che dosa termini e pensa di aprire nuove moschee. Il tempo della tolleranza retorica è finito. Bisogna agire. Difendersi e attaccare se occorre. La cura del giorno dopo non serve. Se è vero che sappiamo chi sono e dove si formano allora è lì che dobbiamo colpire. Renzi, Alfano, tutti si sveglino. Potremmo essere il prossimo bersaglio se ci dimostriamo ancora una volta deboli e impreparati". "Discutere sui rimedi ex post non serve. Trovo quindi inutile - conclude il senatore azzurro - il dibattito sulla pena di morte in Francia come in Italia. È piuttosto sconcertante che ancora ci sia chi in tanti dibattiti televisivi o sulla carta stampata fa dei distinguo e del buonismo retorico".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata