Charlie Hebdo, Furlan (Fi): Quando c'era Berlusconi rischi bassissimi

Roma, 8 gen. (LaPresse) - "Quanto avvenuto ieri a Parigi è sconvolgente, ma la rincorsa alla visibilità del ministro Alfano, che in queste ore invece di studiare un piano ad hoc per mettere al riparo il Paese da possibili attentati terroristici sbanca radio e tv snocciolando cifre del tutto approssimative, è francamente ridicola. Gli ricordo che durante il governo Berlusconi, di cui lui stesso era ministro, la stabilità dell'Italia e la sua impermeabilità dall'infiltrazione di cellule terroristiche erano elementi imprescindibili. Non a caso le relazioni instaurate allora con la Libia di Gheddafi permisero, inoltre, di ridurre fortemente anche i flussi migratori lungo le nostre coste. C'è stato un tempo in cui abbiamo avuto una politica di sicurezza invidiabile in Europa. E' bene che Alfano lo ricordi". Lo dichiara Simone Furlan, leader dell'Esercito di Silvio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata