Cattedra Sapienza, Conte: "Rinuncio per sensibilità personale"

"Rinuncio. Opero questa scelta per ragioni di personale sensibilità". Così, in riferimento al concorso per una cattedra de La Sapienza di Roma cui era interessato, il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, in una diretta Facebook ribadendo però che "non c'è nessun conflitto di interessi, sul piano giuridico" nel partecipare alla selezione