Caso Gregoretti, Salvini digiuna e il web si divide tra sostenitori e critici
Caso Gregoretti, Salvini digiuna e il web si divide tra sostenitori e critici

Solidarietà e sostegno del leader della Lega, ma anche tanta ironia

#DIGIUNOPERSALVINI, io sto con lui per un giorno: “Matteo Salvini a processo, rischia la galera per avere difeso la patria!”. Il leader della Lega lancia la sfida sui social e raccoglie sottoscrizioni in bella mostra sul web. La sfida del leader della Lega è partita la sera di lunedì 20 gennaio e dopo 9 ore sono state raccolte oltre tremila adesioni. "Stasera cena sostanziosa, domani io Digiuno!", si legge sul profilo del ex Ministro dell'Interno. "Se volete unirvi, scegliete un giorno e segnalate la vostra adesione su: http://www.digiunopersalvini.it - il sito creato appositamente per la protesta -. "Grazie per tutto il vostro affetto, i processi non ci fermano: Io non mollo! #digiunoperSalvini".

Immediata la reazione del web: da Omegna (VB) a Palermo, da Verona a Pisa, da Buggiano (PT) a Nocera Umbra (PG); centinaia di adesioni in pochi minuti. C'è anche chi scherza pubblicando foto di piatti ricchi di pietanze appetitose. 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata