Caso Gregoretti, il voto a Salvini il 20 gennaio. Casellati vota con le opposizioni
Caso Gregoretti, il voto a Salvini il 20 gennaio. Casellati vota con le opposizioni

La decisione della Giunta per il regolamento. Decisiva la presidente del Senato

La Giunta delle Immunità voterà il 20 gennaio la relazione di Maurizio Gasparri che dice no alla richiesta di autorizzazione a procedere nei confronti di Matteo Salvini nell'ambito del caso Gregoretti. La giunta per il Regolamento, infatti, ha approvato l'ordine del giorno presentato dalla Lega che prevede una deroga alla perentorietà del termine di 30 giorni (in scadenza oggi) concesso alla giunta per le Immunità per arrivare a una decisione sulla richiesta di autorizzazione a procedere per un membro di palazzo Madama. La presidente del Senato, Elisabetta Casellati, ha votato insieme alle opposizioni, risultando decisiva e facendo terminare la conta 7 a 6. Senza il suo pronunciamento sarebbe finita in parità, sei a sei, e il no della maggioranza - come da regolamento di palazzo Madama - avrebbe prevalso.

"La presidente Casellati" votando con le opposizioni "per dare una deroga a Gasparri per convocare una giunta illegittima lunedì pomeriggio, con oggi ha deciso che non è più una parte terza, non solo nella Giunta del Regolamento ma anche in Aula", l’attacco da parte del capogruppo del Pd al Senato, Andrea Marcucci. "Noi questo dubbio lo abbiamo sollevato in passato con molta forza e oggi abbiamo avuto la certificazione. Ha gettato la maschera, ha fatto un colpo di mano. La consideriamo una situazione gravissima per il Paese. Siamo molto preoccupati per la democrazia", ha concluso Marcucci.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata