Caso Crocetta, vicepresidente Lo Bello: E' un complotto contro Sicilia

Palermo, 19 lug. (LaPresse) - "Le parole di Manfredi non possiamo che condividerle però debbo anche dire che Lucia non è stata mai abbandonata. Se ha guidato un assessorato importante come la Sanità in Sicilia è stato perché in quel posto l'ha voluta proprio Crocetta per dare una spallata a quel clima di collusione che esisteva tra poteri forti e mafia. Secondo me si tratta di un complotto guarda caso confezionato due giorni prima della commemorazione". Lo ha dichiarato Mariella Lo Bello, vicepresidente della Regione Sicilia, a 'L'intervista della domenica' su Tgcom24.

"Se il dottor Tutino ha pronunciato quella frase chiaramente quella frase è irricevibile e ignobile e penso che Crocetta sarebbe andato su tutte le furie. Il massimo esponente della procura palermitana ha smentito quanto riferito dall'Espresso in modo categorico: allora ancora di più tutto questo mi induce a credere che ci sia un complotto e non solo contro Crocetta, ma contro tutta la Sicilia e i siciliani", ha concluso Mariella Lo Bello, vicepresidente della Regione Sicilia, a Tgcom24.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata