Caso Crocetta, Raciti: Presidente colpito e ferito nella sua dignità

Roma, 17 lug. (Lapresse) - "Ho trovato un presidente profondamente colpito e scosso, e che ha vissuto quella giornata come un colpo alla propria dignità". Lo dice il segretario regionale del Pd Fausto Raciti in conferenza stampa sul 'caso Crocetta'.

"Prima di preoccuparmi della fiducia verso il presidente della Regione mi preoccupo della veridicità dlele intercettazioni, mi sono posto il problema di appurare se l'intercettazione avesse un fondamento, non mi sono posto il problema se fosse credibile o meno. Prima di buttarsi su valutazioni di questo tipo bisogna essere certi della veridicità della materia - ha detto -L'opinione di Crocetta su quanto accaduto dovete chiederla a lui. Non abbiamo avuto contatti ne' ieri ne' oggi e la cosa mi lascia perplesso, devo essere sincero. Sarebbe stata opportuna una consultazione con il segretario regionale del Pd". Rosario Crocetta fino a ieri "non riusciva a definire con chiarezza quali fossero le ragioni" di ciò che stava succedendo. Lo dice il segretario regionale del Pd, Fausto Raciti, in conferenza stampa. "Io non amo leggere le intercettazioni e mi preoccupa ancora di più quando c'è il sospetto che quelle intercettazioni non abbiamo un fondamento. Una crisi politica come quella di ieri - spiega Raciti - le cui ragioni sono oscure è un fatto che colpisce profondamente i diretti interessati".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata