Casa, Lupi: Dal piano 2 miliardi, 600 milioni a edilizia popolare

Roma, 20 mag. (LaPresse) - Con il voto di oggi della Camera dei deputati diventa legge dello Stato il decreto sulle emergenze abitative, più noto come 'Piano Casa' del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi. "Finalmente una legge che affronta organicamente il problema - commenta il ministro Lupi - e non il solito decreto tampone che si limita al vecchio rito della proroga degli sfratti". "Con questo Piano - spiega Lupi - che mobilita quasi due miliardi di euro, andiamo concretamente incontro a chi ha bisogno e vive il dramma dell'emergenza casa, con i fondi sull'affitto e sulla morosità incolpevole; diamo quasi 600 milioni di euro per l'edilizia popolare attraverso il recupero degli alloggi inagibile ex Iacp; rilanciamo l'housing sociale e riaffermiamo la certezza del diritto per chi si vede occupare abusivamente la casa".

"Il decreto - conclude Lupi - contiene infine tutta una serie di agevolazioni fiscali per rimettere in moto il mercato degli affitti che dimostrano come il fisco possa essere amico dei cittadini e favorire lo sviluppo".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata